Alumni Continuity Program

Il programma di continuità per gli ex-allievi della formazione manageriale ELIS

“DIGITAL TRANSFORMATION for people, companies and society” Giovedì 31 marzo @Milano – con Marco Moretti, Clemente Perrone e Chiara Burberi

Posted on aprile 20, 2016 in News

image4

Il 31 marzo si è tenuto il primo evento 2016 dell’Alumni Continuity Program @Milano.
Al centro del dibattito una tematica che sta condizionando in maniera importante il contesto in cui viviamo, la “Digital Transformation”.
Da anni il digitale ha profondamente rivoluzionato la vita delle persone: la scoperta e l’uso delle informazioni, la condivisione dei propri interessi, il monitoraggio delle proprie attività, la socializzazione dei percorsi di acquisto e molte altre abitudini sono cambiate grazie alle tecnologie digitali.
Nel corso della serata ci siamo immersi in un viaggio interessantissimo, che ci ha permesso di esplorare il tema da diverse angolature. Marco Moretti (CIO A2A Group) ci ha affascinato e appassionato con un excursus sull’evoluzione tecnologica e sui processi di innovazione in corso: cloud, mobile, big data, social/Internet, IoT, smart cities. Ma il viaggio è andato ben oltre quando Marco ci ha mostrato come alcune tecnologie emergenti stanno “scaricando a terra” la loro potenza “disruptive” con velocità esponenziale, tanto che nei prossimi dieci anni rivoluzioneranno il nostro modo di lavorare, di imparare e di vivere la società.
Ci siamo poi calati nell’esperienza di una grande azienda come Sirti, grazie all’intervento di Clemente Perrone (HR Executive SIRTI Spa). Il Digitale ha abilitato e accelerato la “Business Transformation” e ha influito nella revisione dei processi organizzativi e nella progettazione di nuove modalità di lavoro. Questo cambiamento – ha sottolineato Clemente – può avvenire solo attraverso una revisione integrale delle piattaforme tecnologiche e applicative, dei modelli di gestione delle performance manageriali e della pianificazione del lavoro. E le nuove tecnologie fanno la differenza. Ad esempio, l’utilizzo dei big data per la pianificazione dinamica delle attività permette di creare nuovi modelli di lavoro applicati alla field force.
Ed infine, insieme a Chiara Burberi (CEO di Redooc) abbiamo potuto toccare con mano come il Digitale può favorire nuovi modelli di business e la nascita di aziende innovative, con un importante ruolo di sviluppo sociale. Chiara, nel luglio 2013, lascia una brillante carriera, per fondare Redooc, una piattaforma di education online di materie scientifiche per i ragazzi del liceo. Obiettivo: diffondere tra i giovanissimi la passione per le materie STEM (acronimo per Science, Tech, Engineering e Math), considerate la nostra speranza per il futuro. Un’altra splendida evidenza di come entusiasmo e competenza condite insieme alla tecnologia possono creare valore per la nostra società di oggi e di domani.
Come sempre, è stata un’occasione unica di apprendimento e confronto!
Alla prossima…

Valentino Coda Canati – Manager of Marketing Customer Base, Fastweb